Andrea Caenazzo

Andrea Caenazzo

Lampi a primavera

CAPITOLO X «Tempo al tempo» disse Daisy. Le due amiche stavano discutendo sulla rampa di scale che portava al primo piano dell’Università, fuori nevicava, erano quasi le sei di sera, e i lampioni emanavano una luce fioca, intervallata dalle sfumature…

Tacchi a spillo e Neruda

CAPITOLO VIII Il silenzio regnava in quella piccola stanza, in un delicato equilibrio fra disordine e simmetria. Sì, perché le pareti tappezzate di immagini, si raccoglievano quasi uniformemente attorno all’unica poesia incorniciata all’altezza del piccolo letto di Violet. «L’hai scritta…

Cherofobia

CAPITOLO VII Era quasi ora di pranzo, e sia Vincent che Violet non mangiavano nulla dal giorno prima: troppe emozioni in quella mattinata, ma il clima sembrava diventare via via più familiare. «Ho fame» disse Violet. Non c’era molto nei…

Skater e poeti

CAPITOLO VI C’era un’aria diversa fuori: appena usciti dal Fenix, per i due ragazzi nulla aveva più lo stesso colore, e anche i profumi si potevano quasi vedere. Era un mondo statico che parlava di cambiamento, c’era elettricità, la stessa…

Nuvole bianche

CAPITOLO IV “Distretto numero 7, ripartenza in 15 secondi”; la voce metallica dell’altoparlante risvegliò Vincent dal torpore del silenzio del bus. Facendosi largo tra i ragazzi in fondo al bus recuperò il suo prezioso violoncello, per poi scendere dal retro,…

Donne del presente

Oggi è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, noi di Orange Romance siamo sempre in prima fila quando si tratta si combattere ogni forma di violenza e discriminazione. Oggi ho pensato di farlo a modo nostro,…

L’Alchimista

Capitolo 3

CAPITOLO III A passo svelto Violet sorpassò le fontane che segnavano l’ingresso della Stazione, noncurante dei giochi d’acqua che si andavano a formare sotto i riflettori dei fari blu neon.  Lo zaino quel giorno sembrava pesare più del solito, non…

Questione di prospettiva

The Orange Romance

CAPITOLO II «Vedi Vincent, non solo il tempo è relativo, anche la nostra percezione dello spazio in cui ci muoviamo» disse l’uomo incappucciato «tu ora sei qui, ma potresti essere ovunque nel mondo per un’altra persona, mi segui?». L’uomo incappucciato…